Avis verso lo zero netto di emissioni entro il 2050

Soluzioni di trasporto sostenibili per il bene del pianeta e dei suoi abitanti.

Una donna carica il suo EV con un caffè in mano

Per un futuro a basse emissioni di carbonio

Nel 2018 abbiamo presentato la nostra roadmap per il 2030, definendo gli obiettivi ESG. Questi includono la riduzione delle emissioni di gas serra del 30%, e i progressi sono già visibili. Dal 2018, abbiamo ottenuto una riduzione del 17% della nostra impronta di carbonio, sia attraverso le emissioni dirette che generiamo nel fornire soluzioni di trasporto, sia attraverso le emissioni indirette derivanti dall’energia utilizzata per la nostra attività.

Accettiamo la sfida
Ma non vogliamo cullarci su questi risultati: rimanere sulla strada giusta richiede ambizione, soluzioni creative e un continuo impegno verso l’eccellenza. Oltre a investire nell’espansione della nostra flotta di veicoli elettrici, ibridi e a basso consumo di carburante, abbiamo fissato degli obiettivi per limitare il consumo di energia e acqua e per ridurre il nostro impatto ambientale in tutte le sedi Avis.

Siamo orgogliosi di:

  • Aver percorso in elettrico 37 milioni di chilometri nel 2022.
  • Vantare una flotta ibrida o elettrica per il 60% in Scandinavia e per il 55% in Norvegia, con veicoli elettrici a batteria o plug-in.
  • Sostenere la crescita della rete di ricarica e di aver installato in Europa circa 180 colonnine di ricarica.
  • Aver collaborato negli Stati Uniti con EverCharge, fornitore di caricabatterie attivo su larga scala, per attivare dei punti di ricarica presso le stazioni per veicoli elettrici dell’aeroporto internazionale George Bush (IAH) a Houston, Texas.

Scopri come Avis sta raggiungendo i suoi obiettivi ambientali qui.

Joseph Ferraro, Presidente e CEO di Avis Budget Group

L’integrazione dei veicoli elettrici è un obiettivo chiave, afferma il CEO

“Per integrare completamente i veicoli elettrici nella nostra attività, l’azienda ha sviluppato un approccio a tre punti incentrato sul percorso del cliente, sulle infrastrutture e sulla tecnologia.

Nei prossimi anni, continueremo ad ampliare la nostra flotta a basse emissioni di carbonio su larga scala a livello internazionale, implementando al contempo le infrastrutture necessarie per questi veicoli.”

Joseph Ferraro,
Presidente e CEO

Un EV in carica presso una stazione di ricarica

Condivisione delle innovazioni tecnologiche e delle soluzioni sostenibili

Mentre governi e persone ovunque nel mondo si adattano e cambiano per raggiungere le zero emissioni nette di carbonio entro il 2050, Avis sta esplorando e condividendo nuove tecnologie che possono essere adottate in diverse località in tutto il mondo. Ciò significa far crescere la nostra flotta di veicoli elettrici.

Tra gli entusiasmanti progetti di sostenibilità che i nostri team hanno implementato in Europa troviamo:

  • Sperimentazione della nuova tecnologia vehicle-to-grid (V2G) in Scandinavia. Questa consente ai veicoli elettrici non solo di caricare le batterie di notte, quando i prezzi dell’elettricità sono più bassi, ma anche di rifornire l’energia alla rete attraverso un caricatore bidirezionale.
  • Formazione avanzata dei nostri manutentori presso le località di noleggio di tutta Europa, per la riparazione e la manutenzione dei veicoli elettrici ad alta tensione.
  • Potenziamento del car-sharing incrementando la flotta Zipcar di Avis Budget Group. Nel 2022 la nostra flotta Zipcar nel Regno Unito contava più di 600 veicoli elettrici.
Lo staff di un ufficio Avis che esamina dei materiali

Una maggiore efficienza energetica negli uffici di noleggio Avis

Stiamo lavorando sodo per aumentare l’efficienza energetica in tutte le sedi Avis, dagli uffici di noleggio ai centri di manutenzione.

Il nostro obiettivo attuale è quello di implementare l’illuminazione a LED a risparmio energetico in tutte le sedi dell’azienda, dagli uffici alle località di noleggio, dai centri di manutenzione alla segnaletica.

I principali centri di manutenzione Avis negli Stati Uniti sono riscaldati da caldaie ecologiche, costruite per funzionare con olio motore usato.

Scopri come stiamo aiutando i nostri clienti aziendali a raggiungere i loro obiettivi di sostenibilità.

Personale Avis al lavoro in un parcheggio presso una località di noleggio

Gestione delle risorse e dei rifiuti presso le sedi Avis

L’acqua è una risorsa preziosa e stiamo facendo il possibile per ridurre la quantità di acqua che utilizziamo per la pulizia e la manutenzione dei nostri veicoli.

Nel 2022 abbiamo ridotto il consumo di acqua grazie alle seguenti iniziative:

  • Installazione di sistemi di autolavaggio a risparmio idrico nelle principali strutture degli Stati Uniti. Riciclo e riutilizzo delle acque reflue fino all’80%.

Sperimentazione delle più recenti tecnologie per il lavaggio auto presso la nostra sede di Copenaghen, in Danimarca. Il sistema ricircola e purifica il 100% dell’acqua utilizzata in un circuito chiuso, risparmiando circa 1 milione di litri d’acqua all’anno.

Adozione di misure atte a ridurre i rifiuti favorendo il riciclo

In ogni fase della nostra attività ricicliamo, ripariamo e riutilizziamo ove possibile. Rifiuti come olio motore, pneumatici, batterie per auto e parabrezza necessitano di una gestione accurata. Per questo lavoriamo con esperti certificati che garantiscano che lo smaltimento sia conforme alle normative.

  • Il nostro programma di manutenzione mira a ridurre gli sprechi. Anche il controllo e il gonfiaggio degli pneumatici alla giusta pressione per motivi di sicurezza ne prolunga la durata.
  • I nostri controlli di sicurezza sui parabrezza ci consentono di individuare i primi danni e agire rapidamente, riparando eventuali scheggiature per prolungarne la durata.
  • Quando si tratta di piccole ammaccature, il nostro team utilizza una tecnologia senza vernice che ripara la carrozzeria senza utilizzare inquinanti o sostanze chimiche nocive.
  • Il personale delle nostre sedi e dei nostri uffici di noleggio differenzia i rifiuti per ridurre al minimo l’indifferenziato.
Un EV in un paesaggio di campagna

Valutazione dell’impatto ambientale lungo tutta la catena di fornitura

Naturalmente non lavoriamo da soli, ed è importante per Avis che i fornitori condividano l’impegno a ridurre l’impronta di carbonio e a promuovere la sostenibilità delle operazioni.

  • In Europa, stiamo lanciando un sondaggio sulle iniziative ambientali, sociali e di governance (ESG) che prevediamo di sottoporre ai nostri fornitori in tutto il mondo, per garantire che i nostri interventi in tali ambiti siano replicati lungo tutta la catena di fornitura.
     
  • Con alcune sedi in Scandinavia (Danimarca, Svezia e Norvegia), abbiamo stipulato degli accordi per l’uso di prodotti chimici per la pulizia delle auto che siano classificati e testati come ecologici, al fine di ridurre i rischi per la salute e l’impatto ambientale.